fbpx

Italia 2020: quanto siamo social?

Come ogni anno in questo periodo nel mondo digitale si tirano le somme. Secondo la stima del Report Digital 2020 in Italia 50 milioni di persone sono online ogni giorno per circa 6 ore. Il report, supportato da Hootsuite e We Are Social, ci racconta che ad oggi 35 milioni di italiani sono attivi sui social per una media di 2 ore al giorno.
A Gennaio del 2020 ci sono più di 80 milioni di telefoni mobili connessi, pari al 130% della popolazione italiana.

 

Quali social?

Il social media di gran lunga più ricercato è Instagram: 20 milioni di persone hanno un profilo e il 37% della popolazione italiana fa ricerche pubblicitarie attraverso questa app, in crescita costante. Di consuetudine rispetto all’anno scorso YouTube e Facebook dominano la scena dei social media più utilizzati nel Bel Paese, insieme a Tik Tok, di cui abbiamo già parlato e che sta penetrando altre fasce di età oltre alla promotrice generazione Z.

 

Ecco nel dettaglio le piattaforme social più in uso in Italia:

  • Facebook: 29 milioni di utenti
  • Instagram: 20 milioni di utenti
  • LinkedIn: 14 milioni di utenti
  • Twitter: 3,7 milioni di utenti
  • Snapchat: 3,05 milioni di utenti
Cosa facciamo tutto questo tempo sui social?

 

Principalmente ci intratteniamo: ci divertiamo, guardiamo video, molto spesso giochiamo ma facciamo anche shopping. Il 68% della popolazione al di sopra dei 16 anni dichiara di utilizzare app per l’acquisto online e la ricerca online pre-acquisto è aumentata di un punto percentuale rispetto allo scorso anno. Ci si informa, prima di acquistare, ma il dato interessante è che poi si acquista anche effettivamente (dal 75 al 77%).

Questi dati che ci arrivano dai report globali ci indicano anche che la percentuale di utenti che usa i social media per motivi professionali è aumentata. Se lo scorso anno il dato erano l’11%, nel 2020 salgono al 31%, quindi di più di un terzo.

social apps e nuove tecnologie

 

Cresce anche l’utilizzo delle nuove tecnologie in generale: è aumentato di ben 5 punti percentuali rispetto allo scorso anno l’utilizzo di assistenti vocali da mobile o device dedicati. Un italiano su 12 possiede device per la smart home, mentre triplica la penetrazione della categoria dei werables, siano essi smartwatch o altri dispositivi per il tracciamento dell’attività fisica o della salute in senso ampio. Più indietro, ma forse meno di quanto si possa pensare, l’adozione di dispositivi per la realtà virtuale, in mano al 3% degli italiani.

Webolik
Webolik
web@abaco-engineering.it

Webolik

No Comments

Post A Comment