fbpx

oversight board e supremazia costituziowhatsnale Con i suoi 2,5 miliardi di utenti, Facebook si proclama leader indiscusso delle multinazionali digitali ad oggi esistenti. Il nuovo sistema di governance proposto dal colosso mondiale prende il nome di Oversight Board ed è una sorta di Corte Suprema, attualmente composta da 20 membri (con la possibilità di un incremento futuro sino a 40 “giudici”), costituente un organo giudicante indipendente, al quale gli utenti potranno appellarsi in casi controversi di cancellazione di profili e post ritenuti sospetti, per ottenere decisioni vincolanti sui contenuti consentiti e rimossi. Inoltre la Corte potrà pronunciarsi su temi delicati e complessi come l’odio online, le fake news e il diritto alla privacy, mediante l’elaborazione di linee guida utilizzabili per la moderazione del flusso comunicativo condiviso su Facebook e Instagram. i social come apparati para-statali Si tratta, infatti, di un’iniziativa senza precedenti realizzata da un’impresa privata che sembra plasmare la rivendicazione sovrana dei...

Google My Business è un potente strumento che Google mette a disposizione per dare valore alla propria attività in maniera del tutto gratuita. Premettiamo che non è un’alternativa al sito web, che rimane sempre il miglior mezzo per dare risalto alla tua azienda, al tuo know-how e consente anche di potenziare la tua visibilità se associato ad altre attività di Web Marketing come la SEO o le campagne ADS. Detto ciò, non puoi permetterti di ignorare Google My Business, soprattutto perché è piuttosto facile da usare e, come già detto, è gratuito! Mica poco! Grazie a Google My Business hai modo di comunicare molte informazioni come il nome della tua azienda, l’indirizzo – apparendo su Google Maps – il numero di telefono, i servizi che offri, gli orari di apertura, le immagini dei prodotti e servizi che offri e molto altro. Ecco quindi qualche consiglio su come sfruttare al meglio questa opportunità che...

I prodotti italiani sono i più ricercati al mondo Secondo la ricerca condotta da Prometeia e dall’Area Studi Mediobanca, i volumi di ricerca dei prodotti italiani all'esterno sono aumentati del 56% negli ultimi 3 anni. I brand italiani del fashion made in Italy sono in vetta alla classifica nelle ricerche sul web. I 559 marchi più famosi al mondo, infatti, sfiorano i 300 milioni di ricerche al mese.  Valgono molto e quindi pesano sui ricavi quattro volte di più rispetto alle restanti aziende del settore. Le 300 firme dell’abbigliamento, che trainano ormai l'intero Made in Italy, sono in testa alla classifica. I 119 marchi di pelletteria seguono, con 60 milioni di ricerche al mese. Da dove vengono le ricerche In testa Germania e Stati Uniti, seguiti da Cina e Russia. Nondimeno Australia, Canada e Polonia sono appassionati followers dei nostri prodotti esclusivi. Età media degli aspiranti acquirenti? Online è più alta: si concentrano...