fbpx

5 e-mail automatiche che ogni e-Commerce dovrebbe avere

L’automation e-mail marketing può farti risparmiare tempo e aumentare i ricavi di un e-Commerce. Ecco 5 messaggi utili che ogni negozio online dovrebbe prevedere. Se possiedi un’attività di e-Commerce e vendi prodotti o servizi tramite un negozio online, dovresti assolutamente utilizzare l’e-mail marketing per acquisire lead, convertirli in vendite e trasformarli in clienti abituali che guidano il cosiddetto marketing del passaparola. Esistono molti strumenti che permettono di creare agilmente messaggi da inviare automaticamente quando i contatti eseguono una determinata azione o presentano alcune specifiche caratteristiche. L’automation e-mail marketing fa risparmiare molto tempo perché una volta configurato, funziona da sé fino a che non lo interrompi. L’obiettivo è sempre quello di coinvolgere e sfruttare tutti i comportamenti attivi e le emozioni che vengono suscitate nelle varie fasi del funnel di conversione. Se riesci a inviare le comunicazioni giuste al momento giusto, è normale che i tuoi clienti o potenziali tali saranno più propensi a svolgere una determinata azione. Se vuoi iniziare a impiegare le potenzialità dell’Automation e-Mail Marketing nella tua azienda, ecco qui 5 messaggi automatici che dovresti assolutamente impostare.
  1 – Messaggio di benvenuto Si tratta del messaggio che viene inviato subito dopo che un utente si è iscritto alla tua newsletter. Serve per accogliere e per dare il benvenuto, ma anche per inviare un messaggio coerente con il tuo brand, dare un’idea precisa sulla frequenza con cui i clienti potrebbero aspettarsi delle e-mail da parte della tua azienda, che tipo di contenuti includerai, eventuali vantaggi a cui hanno diritto in quanto iscritti alla newsletter… Un’altra informazione importante da includere riguarda i modi con cui l’utente può mettersi in contatto nel caso di bisogno. Puoi includere poi i collegamenti al sito web e ai social network, ma anche uno sconto speciale disponibile solo per gli iscritti.
  2 – Messaggio per recuperare il carrello abbandonato Il remarketing è un’attività molto efficace per recuperare il carrello abbandonato e per spingere le persone a concludere una transazione. Se qualcuno ad esempio visita il tuo e-Commerce, aggiunge dei prodotti nel carrello e poi non conclude la transazione, con un messaggio ad hoc puoi incoraggiarlo verso una determinata azione. La comunicazione potrebbe contenere uno sconto speciale, ad esempio le spedizioni gratuite oppure uno sconto sull’intera spesa effettuata. Ovviamente è importante comprendere la natura della causa che porta gli utenti ad abbandonare il carrello, ma fino a quando non puoi risolvere definitivamente il problema, puoi ovviare con con messaggio studiato appositamente per riconquistare le persone che abbandonano i loro carrelli.
  3 – Messaggio di cross-selling Quando un cliente acquista qualche prodotto o servizio nel tuo e-Commerce, devi chiederti di cos’altro potrebbe avere bisogno e cosa potrebbe integrarsi con quello che ha comprato. Si tratta di identificare i segmenti di clienti e di impostare messaggi di e-mail marketing automatici inviati dopo poco che l’utente ha comprato. Ad esempio se un cliente acquista delle scarpe di camoscio, potrebbe essere interessante inviargli un’email che promuova uno speciale detergente per la pulizia di questo tipo di calzature, corredata magari di qualche consiglio per la manutenzione. In questa maniera proporrai un prodotto, ma riuscirai anche a coccolare il cliente con un impeccabile servizio di customer care. È sempre una buona idea quella di testa i messaggi di cross-selling per capire quali sono quelli che convertono di più.
  4 – Messaggio di auguri per compleanni o ricorrenze Se in fase di registrazione hai richiesto agli utenti la loro data di compleanno, puoi impostare un messaggio automatico per fargli gli auguri di anno in anno e approfittarne per inviare un buono sconto o un’offerta speciale. Puoi fare la stessa cosa in occasione del primo anniversario del loro acquisto sull’e-Commerce. Questo tipo di comunicazione favorisce l’engagement tra cliente e brand e contribuisce a consolidare la fedeltà e la fiducia verso l’azienda.
  5 – Messaggi di engagement Se noti che qualcuno dei tuoi iscritti non apre più i messaggi che invii, devi indagarne il motivo. Tutti gli abbonati non coinvolti, peggiorano le statistiche di invio e sporcano i risultati. Devi quindi provare a coinvolgerli nuovamente o devi rimuoverli dalla lista così da mantenerla sempre pulita. L’obiettivo è sempre quello di togliere le persone che non sono interessate ai tuoi contenuti o alle tue offerte e lo dimostrano con una totale mancanza di coinvolgimento.
Webolik
Webolik
web@abaco-engineering.it

Webolik

No Comments

Post A Comment